ST. PETER’S SPA Un’oasi di benessere nel cuore di Roma (Antonella Giroldini)

A noi questa esperienza l’ hanno regalata con un cofanetto Smart box.

Felici di provare subito non appena abbiamo scoperto che era a pochi passi da casa. Tutti i  DAY SPA includono uno o più trattamenti e l’accesso all’area del bagno romano (comprensivo di piscina interna riscaldata, sauna, bagno turco, vasca idromassaggio ed area relax con lettini ed angolo tisana) senza limiti di orario dalle 09:00 alle 19:30.  

Che si tratti di una breve pausa di benessere o di un pacchetto con diversi trattamenti, dedicati una giornata di puro relax alla St. Peter’s Spa.

Ci fa davvero PIACERE rilassarci con sauna, bagno turco e una tisana sdraiati e coccolati da una saporita crostata

I bagni di Gong costituiscono un’esperienza che smuove nel profondo e può portare gioia e pace.

Bagni di Gong: cosa sono

suoni e i canti hanno da sempre accompagnato le culture più antiche di tutte le latitudini durante particolari celebrazioni.

L’uso del canto e di strumenti musicali ha costituito una parte importante per raggiungere stati di raccoglimento, per celebrare la gioia e, in generale, ha trovato impiego in molti rituali di passaggio, per sottolineare determinati sentimenti e indurre particolari condizioni emotive e fisiche.

Si pensi alle messe cantate, ai mantra del buddismo e dello yoga, al suono di tamburi e altri strumenti a percussione nelle culture popolari.

Le stesse campane delle chiese costituiscono uno strumento musicale e vibrazionale per indurre, e comunicare, determinati stati in chi le ascolta.

bagni di Gong sono costituiti da sessioni di immersione totale nel suono prodotto da questi piatti metallici, a volte di dimensioni molto grandi, utilizzati anticamente nelle culture orientali per accompagnare la meditazione e cerimonie religiose, e oggi scoperti anche dalle popolazioni occidentali.

Lo scopo e il risultato dell’ascolto del suono di Gong, e quindi dell’immersione in un bagno di Gong, è l’induzione dello stato di profonda e totale calma che investe corpo e mente. Partecipare a un bagno di Gong permette di superare lo stress, calmare le tensioni, e mettersi in contatto profondo con se stessi e con la propria interiorità.

Molti templi buddisti accompagnano le sessioni di preghiera al suono di Gong e campane.

Durante un bagno di Gong ci si trova immersi in questi suoni che producono onde a bassa frequenza, molto vicine alla frequenza che le onde cerebrali emettono quando ci si trova in stato di profonda meditazione, di calma totale e nei momenti di passaggio tra il sonno e la veglia, in quel particolare interregno in cui si è consapevoli della realtà fuori di noi ma anche in contatto con la propria parte inconscia e istintiva.

Bagni di Gong, come funzionano

Il bagno di Gong avviene in un luogo tranquillo, spesso in gruppi di persone, stando sdraiati o comunque in posizione rilassata, in modo che questa onda sonora possa “bagnare” tutto il corpo in condizione di riposo e di apertura e disponibilità.

La durata varia dalla mezzora ai 60 minuti. Vi è solitamente un momento di raccoglimenti prima, e dopo, e può essere seguito da una condivisione dell’esperienza.

La percussione dei Gong, lenta e ritmata, intervallata da momenti di breve silenzio, viene eseguita con rispetto e riverenza: non si suona il gong forsennatamente, ma si attende che la vibrazione del suono si esaurisca lentamente e con il proprio tempo, prima di suonare una nuova nota o un insieme di note, si lascia il tempo al corpo e alla mente di assorbirne la vibrazione.

Il bagno di Gong è un’esperienza che coinvolge ogni muscolo: il corpo è costituito da acqua, e l’acqua dentro il corpo di ciascuno di noi vibra sulle stesse frequenze delle note suonate dai Gong utilizzati. Il corpo viene massaggiato dalle vibrazioni che invadono l’aria, e risente, tanto quando la mente, del benessere che deriva dal risuonare e dal sintonizzarsi con le loro frequenze.

I bagni di Gong, oltre a rilassare, permettono di accedere a parti della propria psiche nascoste e poco frequentate: possono riemergere ricordi, oppure apparire immagini, si possono avere pensieri di ogni tipo, e intuizioni circa la risoluzione di problemi. Si ritiene che i bagni di gong riportino alla superficie anche traumi passati, che rivitalizzino l’innata gioia che alberga in ciascuno e che la vita ci ha portato a seppellire, e che permetta quindi di guarire.

Il bagno di Gong è, per chi partecipa con disponibilità e apertura, uno strumento terapeutico in cui il corpo massaggiato dal suono si rilassa e mette a tacere la mente logica, le convinzioni limitanti e i meccanismi automatici con cui si risponde alle esperienze.

Questo permette di attingere ad un più ampio spettro di soluzioni e pensieri, più costruttivi, più intuitivi.

Il bagno di Gong è una esperienza che può smuovere molto dal punto di vista emotivo, perciò è importante essere preparati e fiduciosi, accoglienti nei confronti dell’esperienza, disponibili a lasciarsi andare, ed essere accompagnati da operatori che sappiano suonare i Gong a secondo della situazione in cui si trovano a operare.

IL VIAGGIO DELL’EROE (Antonella Giroldini)

In questo anno di fermo forzato in cui non possiamo viaggiare , non possiamo prendere arei, treni, navi. Non possiamo andare a scoprire l’esterno, ho deciso di intraprendere un viaggio interiore alla scoperta di me stessa : Il Viaggio dell’Eroe.

Il Viaggio dell’Eroe è il viaggio dell’Io per raggiungere l’Autorealizzazione, l’Individuazione e l’Illuminazione.

Ogni stadio della vita, ogni passaggio cruciale, è scandito dall’attivazione di precisi archetipi. Dalla nascita alla morte, dall’infanzia alla vecchiaia, dall’adolescenza alla maturità, ogni aspetto della nostra vita può essere portato alla consapevolezza, esplorato, vissuto e realizzato grazie al supporto dell’Approccio Fenomenologico e della Teoria degli Archetipi. I nostri momenti di cambiamento, di trasformazione interiore, di morte psicologica di una parte di noi, non sono altro che un passaggio dall’influenza di un archetipo ad un altro, e spesso coincidono con le fasi cruciali della vita (andare a vivere da soli, cambiare lavoro, sposarsi, ecc.).

Gli Archetipi li ritroviamo nei miti, nelle leggende, nelle fiabe, nei sogni, nelle visioni e nelle espressioni religiose e artistiche di tutti i popoli della terra, dalla Grecia all’antico Egitto, dall’India alla Cina e al Giappone, dall’Africa all’Oceania. Gli Archetipi fondamentali sono 12, come i mesi dell’anno, come i Segni dello Zodiaco, come le fatiche di Ercole, come le Tribù di Israele, come gli Apostoli. Tutti gli Archetipi sono potenzialmente dentro di noi, ma solitamente si ha un particolare rapporto con due o tre di essi che risultano dominanti in noi e in questa nostra vita. Alla fine quello che conta è trovare l’armonia tra di essi. Il Viaggio dell’Eroe ci porta alla fine a trovare il Tesoro del nostro vero Sé.

Il Viaggio dell’Eroe è composto essenzialmente dalle seguenti esperienze archetipiche:

  1. combattere e sconfiggere il Drago
  2. salvare la Fanciulla
  3. impadronirsi del Tesoro
  4. edificare il Regno

Ogni Eroe sa bene che non si può ottenere il Tesoro se prima non si è disposti ad affrontare e uccidere il DRAGO, rappresentato dalla propria Ombra, da qualsiasi problema, da qualsiasi ostacolo che cerca di sviarci dalla via verso la nostra autorealizzazione, in primis la dipendenza psicologica e materiale dalla famiglia di origine e i condizionamenti sociali. Il Drago è anche il lato ombra di ogni archetipo: le tentazioni, la droga, il karma, i conflitti, il mistero. Il Drago più potente è tuttavia rappresentato dalla Grande Madre: la sfida più importante per gli esseri umani è tagliare il cordone psicologico con la madre che li ha portati in grembo.

Il fine ultimo del Combattimento contro il Drago è la Liberazione della FANCIULLA prigioniera, ossia l’incontro tra il Maschile e il Femminile. Nel corso del Combattimento l’Eroe e l’Eroina riescono a liberare la propria Anima dal potere del Drago, cioè separare l’immagine della Donna/Uomo Amata/o da quella della Madre, che è la prima dispensatrice di Amore, ma anche di Dolore.


L’Eroe deve essere disposto a discendere all’inferno per affrontare i Demoni, perchè è lì che si trova il Tesoro. Il TESORO rappresenta la ricompensa per il coraggio di aver intrapreso il cammino e di aver affrontato l’Ombra, è il recupero dei nostri talenti, la consapevolezza delle nostre capacità e del nostro potere. É anche lo strumento per riconquistare il Trono e il Regno.

IREGNO è la nostra vita, qualunque essa sia, e noi ne dobbiamo diventare i Re e le Regine, i padroni, i comandanti, i gestori, assumendocene tutta la responsabilità.

I primi quattro archetipi…. innocente, orfano, guerriero, angelo custode

https://www.archetipi.org/it/il-viaggio-delleroe

Viaggio al Centro della Gioia (Antonella Giroldini)

Quando viaggiare fisicamente per tutto il 2020 è stato impossibile, Ilaria Vigo, Travel Coach ad indirizzo Gestaltico, ha lavorato per innalzare le nostre difese immunitaria creando un percorso on line intitolato ” Viaggio al Centro della Gioia” .

E per dirlo con le parole di Ilaria : ” LO SAI CHE LA GIOIA AUMENTA LE DIFESE IMMUNITARIE?
Lo sai che ognuno di noi può attivare gioia e immunità in maniera diversa?
Per questo ho pensato ad un percorso di Travel coaching per attivare e scoprire le tue modalità per attivare la gioia e poter così compiere un atto salutare in questo momento.5 giorni per entrare in uno spazio differente, usando la paura, l’ironia, la tua vita quotidiana per compiere un salto di prospettiva che sia utile a te e alla persone con cui condividi la tua quotidianità.5 giorni per stare insieme, apprendere strumenti da sperimentare e ricevere video da luoghi che possano darti un senso di espansione e forza. Per chi è pensato:
per le persone che sentono che in questa “situazione coronavirus” ci può essere qualcosa di più oltre la paura e l’isolamento e lo vuole scoprire.
Per chi sente che vuole appropriarsi di strumenti che portano alla gioia invece che alla paura.
Per chi ha voglia di stare 5 giorni in uno spazio diverso, più ampio dove poter ridere e scherzare.
Per chi vuole essere un contributo attivo invece che passivo.
Chi vuole far parte di un movimento gioioso
” …

Possiamo comunque attivare gioie e vitalità e imparare un nuovo modo per stare insieme.

Viaggiare in Travel Coaching ai tempi del Covid

In un anno in cui siamo lontano dai “viaggi veri”, Ilaria Vigo splendida travel coach e insegnante di questa affascinante materia ha pensato di sollevare l’energia dei suoi clienti dedicando un anno dedicato alla magia…

Dalle parole di Ilaria : ” UN ANNO DEDICATO ALLA MAGIA In attesa di riprendere a viaggiare fisicamente ho deciso di dedicare i percorsi di crescita personale utilizzando i classici dei Fantasy. Una scelta che nasce dall’esperienza che viaggiare in Travel coaching in versione Online è altrettanto potente. Con non mai è richiesta leggerezza, per questo, in attesa del via libera, per continuare a viaggiare e sbloccare il nostro potenziale sono venuti in nostro aiuto personaggi molto potenti come Harry Potter, Alice, Atreiu e altri che portano nelle loro storie gli strumenti per poter apprendere chi siamo divertendoci e giocando. Abbiamo inaugurato quest’anno con Harry Potter e grazie al successo di questo formato altri personaggi si sono messi in coda e hanno chiesto di essere vissuti in chiave Travel coaching.- Alice nel paese delle meraviglie- La storia infinita- La bussola d’oro- Il signore degli Anelli e ovviamente Il Trono di Spade che proprio qui in Irlanda è stato girato!Vivere questi romanzi in chiave Travel coaching significa poter scoprire quali messaggi e strumenti si celano nel mondo dell’immaginazione. Il Travel coaching vi porterà a scoprire quali luoghi d’Irlanda portano quell’energia e come poter, un giorno visitare questo paese con occhi magici.Quindi se ti senti di voler vivere questo nuovo anno accompagnato dagli occhi di questi eroi allora resta connesso e non perdere l’occasione di poter accedere ai viaggi a prezzi Early bird.Buon anno a tutti Ilaria.”.

Abbiamo iniziato il 1 gennaio con una settimana dedicata ad Harry Potter ….. viaggio potente e un regalo da farsi per attivare la fantasia ..

Victoria Spa (Antonella Giroldini)

Il vostro corpo è un’arpa…
…spetta a voi trarne suoni confusi o dolci armonie.Kahlil Gibran

Victoria Regeneration SPA è il luogo dove la poesia del mare e l’amore per la cura del corpo e dello spirito si fondono.

Situata all’interno dei Bagni La Vittoria, direttamente sul mare, Victoria Regeneration Spa nasce dal desiderio di offrire un servizio Wellness all’altezza delle aspettative e degli standard di un settore in continua evoluzione, con proposte e trattamenti di elevata qualità.

Molto suggestiva è la grande piscina di acqua temperata arricchita di sali preziosi, affacciata direttamente sul mare e incastonata tra due grandi vasche idromassaggio di forma circolare: l’ideale per un bagno rigenerante e tonificante. Le grandi vetrate permettono di godere delle diverse fasi della giornata fino al tramonto, quando il cielo si tinge di mille sfumature di colore.

Negli ambienti del Thermarium, posto al piano inferiore, i profumi, il vapore e la luce fioca delle candele evocano lontani sogni d’Oriente.

Lasciatevi tentare dall’opportunità di sperimentare una dimensione assolutamente nuova del benessere, al confine tra terra e mare, sogno e realtà.

Rigeneratevi in un ambiente accogliente e raffinato: mosaici, luci colorate, aromi e sonorità rilassanti vi trasporteranno in un mondo dove potrete concentrarvi solo su voi stessi, dedicandovi alla riscoperta dei cinque sensi.

I nostri operatori, con passione e professionalità, contribuiranno al vostro benessere offrendovi trattamenti esclusivi e rituali antichi con prodotti di altissima qualità.

ONDE DI GIOIA ..VIAGGIARE IN TRAVEL COACHING AL TEMPO DEL COVID – 19 (Antonella Giroldini)

…. Qualsiasi parola sarebbe superflua … la presentazione di Ilaria è la migliore … viaggiare con lei è scoprire se stessi e le proprie potenzialitàa