ASCOLI : Piazza Arringo e la Carrozza del tempo ( Antonella Giroldini)

Piazza Arringo è la più antica piazza monumentale della città, abbellita da importanti palazzi tra cui: palazzo Fonzi, il palazzo dell’Arengo o palatium Aringhi, del XIII secolo, principale edificio pubblico, il palazzo Vescovile, il duomo di Sant’Emidio, il battistero di San Giovanni, il museo diocesano, palazzo Panichi ed altre costruzioni. E’ possibile ammirare anche la Pinacoteca civica e scoprire, presso la Sala Mercatori, la segreta “Carrozza del tempo” che accende i finestrini, dei veri e propri monitor incastonati nelle aperture, permettendo la visione di immagini e l’ascolto di una narrazione sulla storia della città.

 

San Gimignano( Antonella Giroldini)

Arroccata sui tre crinali di un poggio in posizione dominante la Valdelsa e prossima al tracciato più antico della Via Francigena, la città Bandiera Arancione del Tci, si presenta da lontano cinta dalla compatta cortina di mura da cui emerge, rendendo l’apparizione unica e indimenticabile, una spaesa pattuglia di giganti. , 15 delle 72 poderose torri che l’orologio delle famiglie ricche dei commerci, faceva contare nel Duecento.

 

MAURITIUS … ISOLA DEI CERVI (Antonella Giroldini)

Come spesso accade, la notevole fama raggiunta nel corso degli anni non ha del tutto giovato a questo luogo. Oggi questa pittoresca isola, un tempo abitata soltanto dai cerf (cervi importati dal sud est asiatico per il divertimento dei cacciatori), è affollata di procacciatori di clienti e di turisti intenti a crogiolarsi al sole tropicale o a rilassarsi immersi nelle sue acque cristalline. Forse la massa di gente chiassosa e l’atmosfera da campo estivo sono scoraggianti, però poche persone si rendono conto che l’isola vanta oltre 4 km di spiaggia di sabia , e che è sufficiente camminare per un km lungo la costa per scoprire un angolo di paradiso diverso.

Dubai : Deira Gold Souq (Antonella Giroldini)

Scintillanti Contrattazioni nel Deira Gold Souq.

Visitare il Deira Gold Souq alla sera per ammirare i meravigliosi gioielli e le gemme sfavillanti in tutto il loro splendore e i vicoli con grate in legno che brulicano di acquirenti.

Le Jumeirah Jane’ fanno da guida alle loro ospiti armate di lunghi elenchi, mentre le donne originarie dei paesi del Golfo acquistano gioielli per la dote delle figlie. Nei paesi del Golfo e del subcontinente indiano una buona dote prevede un’adeguata quantità d’oro. Nel giorno del matrimonio la sposa viene letteralmente coperta di gioielli elaborati e, dal momento che per tradizione l’oro donato a una sposa deve essere nuovo.