Dubai : Centri Commerciali (Antonella Giroldini)

Tanto snobbati in altri paesi , i centri commerciali si dimostrano particolarmente adatti al caldo soffocante di Dubai e in pratica svolgono la stessa funzione che in altre città hanno le piazze – con tanto di fontane, palcoscenici per eventi dal vivo e tantissime bancarelle di souvenir – consentendo ai viaggiatori di farsi un idea della società di Dubai e di conoscere la gente del posto.

Lo shopping è un rito quotidiano negli Emirati , ma a Dubai raggiunge vette sublimi.

Dubai: i moli lungo il Dubai Creek (Antonella Giroldini)

A passaggio lungo l’animato Creek, lasciatevi conquistare dai sui moli affollati di chiatte.

Una passeggiata al fresco della sera lungo il Dubai Creek e i suoi caotici moli è un esperienza davvero meravigliosa.

Sebbene lungo il fiume esistessero piccoli villaggi di pescatori già 4.000 anni fa l’attuale insediamento sul Creek ha avuto origine intorno al 1830, quando il ramo Maktoum della tribù bani vasi si trasferì nella zona, fondando un porto franco che allettò i mercanti persiani.

La zona dei moli si estende fino alla dogana del porto vicino all’ Al – Maktoum Bridge in direzione dello Spice Souq. I dhow , tradizionali  velieri in legno del Golfo, che collegano i porti del Kuwait a quelli dell’Iran e l’Oman con l’India fanno scalo in questi moli a ogni ora del giorno e della notte per caricare e scaricare le loro merci.

Dubai : Deira Gold Souq (Antonella Giroldini)

Scintillanti Contrattazioni nel Deira Gold Souq.

Visitare il Deira Gold Souq alla sera per ammirare i meravigliosi gioielli e le gemme sfavillanti in tutto il loro splendore e i vicoli con grate in legno che brulicano di acquirenti.

Le Jumeirah Jane’ fanno da guida alle loro ospiti armate di lunghi elenchi, mentre le donne originarie dei paesi del Golfo acquistano gioielli per la dote delle figlie. Nei paesi del Golfo e del subcontinente indiano una buona dote prevede un’adeguata quantità d’oro. Nel giorno del matrimonio la sposa viene letteralmente coperta di gioielli elaborati e, dal momento che per tradizione l’oro donato a una sposa deve essere nuovo.