Cucinare con il “vulcanesimo” (di Antonella Giroldini)

Cucinare con il “vulcanesimo”

Gironzolando per le Azzorre ci rendiamo conto che il vulcanesimo fa parte della storia e del Dna di queste isole. Esistono ancora circa una dozzina di vulcani attivi nelle isole di Sao Miguel, Terceira, Graciosa, Sao Jeorge, Pico e Faial , che manifestano fenomeni di attività secondaria, come fumarole e acque termali. Per questo nelle isole si trovano crateri spenti ricoperti di manti erbosi, grotte, caverne, sorgenti termali, laghi formatisi nelle bocche dei crateri, oppure spettacolari lagune nel mare.

Nell’isola di Sao Miguel sfruttando le fumarole assistiamo alla cottura e preparazione del Cozido à portuguesa – Stufato di manzo, pollo e salsiccia con riso e verdure in brodo. Uno spettacolo di piatto e soprattutto molto divertente il modo in cui assistiamo e “ partecipiamo alla preparazione!!!

Arriviamo nel posto convenuto e notiamo subito che il terreno è disseminato da piccole montagnole di terra. Ci spiegano che dobbiamo scegliere un buco del terreno ancora libero e inserirci la nostra pentola del Cozido. A questo punto ricopriamo la pentola con un mucchietto di terra e andiamo a fare il giro dell’isola. Mentre noi gironzoliamo per lungo e largo per l’isola il nostro pranzo si cuocerà grazie al calore del terreno.

image001Tornati alla base siamo curiosi: il nostro piatto sarà pronto?

Ci sembra quasi di participare ad una sorta di rito ancestrale.

Bisogna liberare la pentola dal terreno che la ricopre ed estrarre la pentolaccia collente dal terreno.

…..Mentre la nostra guida si mette in posa con fare vezzoso e anche noi non ci risparmiamo le classiche foto ricordo!

image003…le persone serie liberano il nostro pranzo dalla “prigionia vulcanica” ….. e dopo aver spalato a colpi di vanga tutta la terra che ricopre il nostro gustoso piatto … due nostri compagni di viaggio agguantano il nostro gustusissimo pranzo!

image005E dopo averlo gustato….non posso che condividere con tutti la fantastica RICETTA :

  • 400 g. di zampini di maiale
  • 400 g. di testina di vitello
  • 400 g. di ossette di vitello (taglio corrispondente alle costine)
  • 400 g. di coda di manzo
  • 400 g. di punta di petto di manzo
  • 200 g. di lardo magro o di pancetta non affumicata
  • 200 g. di salsiccia piccante
  • 200 g. di salsiccia con sangue di maiale o sanguinaccio
  • 400 g. di fagioli secchi
  • 500 g. di cavolo verza
  • 400 g. di fagiolini
  • 400 g. di patate, preferibilmente patatine novelle
  • 300 g. di cavoletti di Brussels
  • 200 g. di carote
  • 2 gambe di sedano
  • 2 foglie di alloro
  • sale e pepe q.b.
  • 500 g. di riso

In questa ricetta non vi diamo le porzioni, e i pesi devono essere considerate come indicativi, ma come il nostro bollito va fatto per un gran numero di commensali.

Preparazione

  1. Mettete in ammollo i fagioli 24 ore prima, usando acqua piovana oppure acqua filtrata dalle brocche a carbone, tipo Brita. Cuoceteli in abbondate acqua.
  2. Cuocete i vari tipi di carne in un gran pentolone di acqua leggermente salata, e aromatizzata con sedano, carote e alloro. Togliete i vari pezzi mano a mano che saranno cotti. Conservate il brodo.
  3. Cuocete le verdure, dopo averle pulite, lavate e tagliate a pezzi, nel brodo.
  4. Lessate il riso a parte in abbondante acqua salata.
  5. Servite le carni, tagliate a pezzi, e le verdure distribuite su uno o più vassoi, dopo averle riscaldate a bagnomaria. Portate in tavola il riso e i fagioli in ciotole separate oppure assieme al resto. Bagnate con poco brodo caldo i vari ingredienti. I commensali poi potranno condire ulteriormente le varie componenti del bollito con sale e pepe, e se paice anche con olio e aceto.

Gli ingredienti per il bollito misto portoghese possono essere variati, aggiungendo per esempio codini e orecchie di maiale, altri tipi di insaccati, mezza gallina, altri tipi di cavoli, carote, o eliminandone qualcuno di quelli elencati prima.

Pubblicato da

anto1973giroagiroldini

e come dice una mia amica ..ti rispecchia in pieno ;) Io "DONNA" Non leggo istruzioni. Schiaccio pulsanti finchè funziona. Non ho bisogno di alcool per essere imbarazzante. Mi riesce senza! Se fossi un uccello saprei già a chi cagare addosso! Non sono bisbetica, sono emozionalmente flessibile! Le parole più belle al mondo ? " vado a fare shopping" Non ho difetti! Sono "effetti speciali"! Donne devono avere l'spetto di Donne non di ossa rivestite! Non è ciccia! E' superficie eroticamente utilizzabile. Pertdonato e dimenticato? Non sono nè Gesù nè ho l'Alzheimer! Noi donne siamo angeli e se ci rompono le ali continuiamo a volare- su scopa!Perchè siamo flessibili. Quando Dio ha creato gli uomini ha promesso che uomini ideali si sarebbero trovati ad ogni angolo e poi ha fatto la terra rotonda. Sulla mia lapide deve essere inciso: Non fare quella faccia, anch'io avrei preferito essere stesa in spiaggia! E già, Noi Donne siamo uniche

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.