Architettura delle Azzorre (di Antonella Giroldini)

Architettura delle Azzorre

Ogni isola ha le sue particolarità ma tutte le costruzioni sono ben inserite nell’ambiente naturale e regalano un’armoniosa bellezza agli occhi.

image001Gironzolando per Pico si rimane colpiti dalle case piccole e basse, generalmente a pietre a secco con porte e finestre colorate.

image003image005A Terceira le case sono allungate.

image007I particolari delle case colpiscono: porte, finestre, balconi sono spesso capolavori di falegnameria abbelliti dal ferro lavorato, mentre i colori che abbelliscono gli intonaci sono sempre ben assortiti; nelle finestre, poi, si ritrova il gusto nordico dei vetri piccoli e riquadri dietro cui ci sono tende ricamate e pizzi.

image009image011I villaggi sono un susseguirsi di viuzze strette che confluiscono nella piazza della chiesa. Le piazze sono accoglienti, spesso sedili di pietra sono scavati nei muretti o panchine sono sistemate sotto gli alberi mentre i marciapiedi sono veri e propri tappeti: in tutte le Azzorre la pavimentazione è realizzata con piccoli tasselli di sasso bianco e nero che formano dei disegni a mosaico.

image013image015L’architettura religiosa in queste isole è sempre stata molto importante: sia che si arrivi da terra, c’è sempre un campanile e una facciata bianca ornata con fregi di pietra lavica, o qualche santuario su una collina. Nell’isola si Sao Miguel ci sono molti esempi di barocco.

image017image019Non si possono dimenticare gli imperios, piccole cappelle dedicate allo Spirito Santo. Appartengono alle congregazioni di cittadini che li gestiscono per fare delle opere di bene. E’ una tradizione antica quella della Festa dello Spirito Santo, in cui preparava da mangiare per tutti i poveri e li offriva loro il pranzo che partiva proprio da queste cappellette.

image021image023La posizione delle Azzorre fece si che fossero oggetto di svariati attacchi via mare. Per sventare gli attacchi dei pirati sono state avviate grandi opere di fortificazione.

image025image027Saluto le Azzorre con la consapevolezza di aver vissuto una splendida emozione e con la voglia di scoprire ancora molto di questo splendido arcipelago.

A presto

Antonella Giroldini

Pubblicato da

anto1973giroagiroldini

e come dice una mia amica ..ti rispecchia in pieno ;) Io "DONNA" Non leggo istruzioni. Schiaccio pulsanti finchè funziona. Non ho bisogno di alcool per essere imbarazzante. Mi riesce senza! Se fossi un uccello saprei già a chi cagare addosso! Non sono bisbetica, sono emozionalmente flessibile! Le parole più belle al mondo ? " vado a fare shopping" Non ho difetti! Sono "effetti speciali"! Donne devono avere l'spetto di Donne non di ossa rivestite! Non è ciccia! E' superficie eroticamente utilizzabile. Pertdonato e dimenticato? Non sono nè Gesù nè ho l'Alzheimer! Noi donne siamo angeli e se ci rompono le ali continuiamo a volare- su scopa!Perchè siamo flessibili. Quando Dio ha creato gli uomini ha promesso che uomini ideali si sarebbero trovati ad ogni angolo e poi ha fatto la terra rotonda. Sulla mia lapide deve essere inciso: Non fare quella faccia, anch'io avrei preferito essere stesa in spiaggia! E già, Noi Donne siamo uniche

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.