Viterbo…la cattedrale (Antonella Giroldini)

L’edificio religioso più importante di Viterbo è il Duomo o Cattedrale, consacrato a San Lorenzo. Realizzato nel XII secolo in stile romanico, il Duomo si presenta oggi agli occhi del visitatore in stile rinascimentale, a causa di rimaneggiamenti del Cinquecento. L’unico elemento rimasto fedele all’originale, visibile dall’esterno, è il campanile. Il monumento è sito sul luogo sul quale si trovava un tempio pagano dedicato ad Ercole, e, successivamente, una chiesetta dedicata a San Lorenzo. La cattedrale di Viterbo, in posizione elevata rispetto al resto della cittadina, domina il territorio circostante. L’interno dell’edificio è suddiviso in tre navate. Le dieci cappelle laterali sono state aggiunte nel XVI secolo. I lavori di costruzione delle cappelle hanno portato alla distruzione degli affreschi alle pareti. Da vedere, all’interno del Duomo, è l’affresco della Madonna con il Bambino, il busto di Letizia Cristina Bonaparte, il Fonte Battesimale realizzato nel XV secolo da Francesco di Ancona. Vari sono i dipinti di interesse artistico, custoditi all’interno dell’edificio.