MUOVERSI ALL’HABANA !!!! (di Antonella Giroldini)

MUOVERSI ALL’HABANA !!!!

Se non si sceglie un tour organizzato di Habana Vieja, il problema principale è come spostarsi per le vie della capitale.

Lo scarso traffico sembrerebbe rendere appetibile la soluzione di un’auto a noleggio, magari approfittando della disponibilità di una vettura già in possesso del turista che intende poi spostarsi verso mete lontane in altri punti dell’isola.

image001Tuttavia l’Avana non ha una struttura urbanistica facilmente interpretabile: non assomiglia all’ordinata scacchiera di Torino o ai cerchi concentrici di Milano. Non ha grandi viali di accesso e non ha circonvallazioni, ma un susseguirsi di strade in parte grandi che s’intrecciano in modo quasi intellegibile al visitatore. La mancanza d’indicazioni stradali, poi, sconsiglia quella che a prima vista potrebbe essere una soluzione praticabile.

I mezzi pubblici, a loro volta, non rappresentano una scelta allettante. I bus sono pochi e di solito molto affollati, perché pochi habaneri hanno mezzi propri.

image003Un viaggio sui caratteristici camellos ( gli autobus con le “ gobbe”, come li chiamano gli abitanti della capitale può essere più un esperienza curiosa che una scelta razionale . Ancora più accalcati si viaggia sui bus di importazione europea, più piccoli dei camellos.

image005Meglio affidarsi al taxi, allora. Ma tenendo presente che bisogna districarsi tra le diverse compagnie, riconoscibili dal tipo di vettura. Ci sono taxi turistici ( moderni e scattanti ) con tariffe alte, taxi statali ( auto scure vetuste) a prezzi più popolari, taxi di compagnie private in cui bisogna contrattare il prezzo della corsa con gli autisti .

image007Sono taxi anche molte delle caratteristiche auto americane anni cinquanta che solcano placide le vie della città; ma sono riservati ai cubani .

image009I risciò a pedali sono i mezzi di trasporto più usati dagli abitanti dell’Avana per compiere brevi tragitti. Le carrozze a cavallo sono invece un’esclusiva dei turistici in giro panoramico.

image011image013In fin dei conti, la soluzione ideale è rappresentata dai caratteristici coco- taxi, vera esclusiva cubana. Sono piccoli veicoli a tre ruote riadattati simili a grandi caschi gialli, che i cubani trovano, però, più somiglianti a noci di cocco aperte, da cui il nome. Possono portare due passeggeri oltre il guidatore, sono semiaperti e procedono lentamente ideali per guardare il panorama.

image015Le strade di Cuba, comunque ci regalano curiosissimi mezzi di traporto!

image017image019image021image023image025A presto cuba ……..torneremo

Antonella Giroldini

Pubblicato da

anto1973giroagiroldini

e come dice una mia amica ..ti rispecchia in pieno ;) Io "DONNA" Non leggo istruzioni. Schiaccio pulsanti finchè funziona. Non ho bisogno di alcool per essere imbarazzante. Mi riesce senza! Se fossi un uccello saprei già a chi cagare addosso! Non sono bisbetica, sono emozionalmente flessibile! Le parole più belle al mondo ? " vado a fare shopping" Non ho difetti! Sono "effetti speciali"! Donne devono avere l'spetto di Donne non di ossa rivestite! Non è ciccia! E' superficie eroticamente utilizzabile. Pertdonato e dimenticato? Non sono nè Gesù nè ho l'Alzheimer! Noi donne siamo angeli e se ci rompono le ali continuiamo a volare- su scopa!Perchè siamo flessibili. Quando Dio ha creato gli uomini ha promesso che uomini ideali si sarebbero trovati ad ogni angolo e poi ha fatto la terra rotonda. Sulla mia lapide deve essere inciso: Non fare quella faccia, anch'io avrei preferito essere stesa in spiaggia! E già, Noi Donne siamo uniche

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...