BIENNALE VENEZIA 2013 – Shinichi Sawada

IMG_0626

.Affetto da una forma di autismo, parla a stento e preferisce esprimersi attraverso le sue sculture: un bestiario in continua espansione di figure e maschere di creta, che ha iniziato a produrre nel 2001.

???????????????????????????????

Tutte le sue opere sono irte di centinaia di spuntoni di creta, che conferiscono loro una bellezza intricata e ornamentale anche un carattere minaccioso.

???????????????????????????????

Le sue figure sembrano alludere a una mitologia personale, ispirata forse all’antica tradizione popolare giapponese, che abbonda di bestie immaginarie, fantasmi e spiriti.  Alcune sue opere assomigliano anche a maschere del teatro NO, altrettanto ricco di esseri soprannaturali che calcano i palcoscenici giapponesi fin dal ‘300. Alcune ricordano i personaggi iperbolici che popolano manga e anime, e racchiudono sotto i loro tratti spinosi una grazia da cartone animato .

???????????????????????????????

E’ interessante notare come le sue opere richiamino alla mente anche le arti delle società tribali.

???????????????????????????????