HURGHADA (Antonella Giroldini)

Preannunciata da una serie di isolotti che segnano la fine del golfo di Suez e che tutti gli appassionati di diving ormai conoscono palmo a palmo nei fondali e nella barriera . Questo sia per il mare davvero incredibile nonostante la messa in funzione di impianti petroliferi sia per la ricettività alberghiera , che si è sparpagliata lungo la costa per oltre 30 km con risultati a volte non proprio felici