Buracona a Sal (Antonella Giroldini)

Più a nord di Santa Maria si trova la piscina naturale di Buracona,  dov’è possibile fare il bagno. Il toponimo deriva infatti da un enorme foro nella roccia lavica , modellata dalla potenza d’urto delle onde che assicurano il ricambio dell’acqua. Un insieme di grotte sottomarine culmina in una caverna illuminata dalla luce del sole che penetra attraverso il grande foro. I fantasmagorici giochi di luce attirano numerosi subacquei.