ATENE ..E L’ ACROPOLI (Antonella Giroldini)

Considerata la culla della Grecia classica, è una vera fortezza naturale, costituita dalla sommità tabulare di una collina che strapiomba da ogni lato, tranne nel breve sperone a ovest. Su questa superficie corrispondente a meno di tre ettari sorse la città sacra, con i santuari e i templi che custodivano il tesoro ateniese. Qui gli artisti greci eressero in epoche diverse un complesso di edifici senza uguali al mondo, simbolo e maggior testimonianza della loro civiltà.  Dichiarata Dall’UNESCO Patrimonio  dell’Umanità, l’Acropoli ancora oggi affascina per il valore storico e la bellezza senza tempo dei suoi templi che, sebbene privati di rilievi e sculture e spesso ingabbiati nelle impalcature dei necessari lavori di restauro, si stagliano solenni contro il cielo di Atene. Sulla spianata senz’ombra, la luce è spesso abbagliante e il sole diventa rovente nelle ore più calde del giorno. Pertanto , nei mesi estivi, si consiglia di salire all’Acropoli nelle prime ore del mattino o nel tardo pomeriggio.