Arezzo (di Antonella Giroldini)

052

L’armonia che impronta il tessuto urbano di Arezzo è tale che passeggiare da una all’altra delle somme opere d’arte che la città contiene, riveste un fascino pari a quello di fare visita a quegli stessi capolavori.

056

Un fascino che è la naturale conseguenza della capacità, mantenutasi nei secoli di crescere con equilibrio, vivendo senza travaglio le differenti fasi di sviluppo (ben 8 cinte murarie furono realizzate a difesa della città).

075

Straordinaria la stagione delle arti del quattrocento dovuta agli architetti fiorentini e del genio di Piero. E poi il Vasari, e il lento rinchiudersi della città in una dimensione agricola, e infine lo sviluppo manifatturiero e industriale accompagnato da una saggia espansione dell’abitato che non ha intaccato il sapore del centro storico.

077

l’itinerario prende il via da piazza S. Francesco, con l’omonima basilica che custodisce i celebri affreschi di Piero. Si prosegue quindi per corso Italia, fiancheggiata da notevoli palazzi, per raggiungere la Pieve e la straordinaria Piazza Grande. Dopo aver attraversato il passaggio del Prato e visitato la fortezza medicea, l’itinerario tocca il gotico Duomo, il Palazzo comunale e, per via Sassoverde, raggiunge S. Domenico. In via XX Settembre è la casa fi Giorgio Vasari e da lì si visitano a breve distanza S. Maria in Gradi e il Museo d’Arte medievale. Si segue poi via Garibaldi con una deviazione alla Chiesa di Badia, per raggiungere l’anfiteatro romano ed il museo archeologico. La visita alla Chiesa tardo – gotica di S. Maria delle Grazie conclude l’itinerario: si raggiunge con una breve camminata a sud, per viale Mecenate.

084

La prima domenica di ogni mese in Piazza Grande la gran folla di venditori e acquirenti è la testimonianza più appariscente di una vocazione che l’aretino è andato scoprendo e consolidando negli ultimi decenni…..

080

Pubblicato da

anto1973giroagiroldini

e come dice una mia amica ..ti rispecchia in pieno ;) Io "DONNA" Non leggo istruzioni. Schiaccio pulsanti finchè funziona. Non ho bisogno di alcool per essere imbarazzante. Mi riesce senza! Se fossi un uccello saprei già a chi cagare addosso! Non sono bisbetica, sono emozionalmente flessibile! Le parole più belle al mondo ? " vado a fare shopping" Non ho difetti! Sono "effetti speciali"! Donne devono avere l'spetto di Donne non di ossa rivestite! Non è ciccia! E' superficie eroticamente utilizzabile. Pertdonato e dimenticato? Non sono nè Gesù nè ho l'Alzheimer! Noi donne siamo angeli e se ci rompono le ali continuiamo a volare- su scopa!Perchè siamo flessibili. Quando Dio ha creato gli uomini ha promesso che uomini ideali si sarebbero trovati ad ogni angolo e poi ha fatto la terra rotonda. Sulla mia lapide deve essere inciso: Non fare quella faccia, anch'io avrei preferito essere stesa in spiaggia! E già, Noi Donne siamo uniche

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.